Sono fischi o sono fiaschi ??????

 

L'avvento della Rete ha rappresentato una rivoluzione che ha cambiato il Mondo intero; mai come adesso le persone sono state in costante comunicazione tra loro, basta un semplissimo apparecchietto per sentire la voce dei propri amici, per consultare le previsioni del tempo, per scattare foto e per inviare scritti ed immagini fino all'altro capo del Pianeta e per fare tante cose ancora.

Purtroppo non sempre questi formidabili mezzi di comunicazione vengono adoperati con prudenza, quella che è una formidabile conquista della Civiltà rischia di diventare uno strumento a servizio del chiacchiericcio-spazzatura e della disinformazione. Molti non valutano la potenza dei mezzi di comunicazione: una notizia, una foto che desta scalpore può essere diffusa, anche per errore, ad un numero imprecisabile di persone in tempi brevissimi e, si sa, quando una notizia fa rumore viene quasi sempre considerata verità assoluta.

Nella giornata di Giovedì 5 Aprile sono circolate delle foto scattate alla foce del fiume Marta e che , appunto, sono state rilanciate in Rete; nelle foto si vede una larga macchia di color nocciola uscire dalla foce del fiume. L'allarme è scattato immediatamente rimbalzando di smartphone in smartphone, da pc a pc, molti hanno temuto una violenta ondata inquinante; per fortuna non è stato così, si è trattato dell'ondata di piena seguente alle violente e copiosissime precipitazioni meteoriche che hanno investito tutta la Tuscia nella notte precedente. Quando le precipitazioni sono copiose le acqua meteoriche che cadono sui campi agricoli raccolgono particelle fangose che si riversano nei fossi e dai fossi nei fiumi, dai fiumi nel mare....

Nella giornata di oggi venerdì 6 abbiamo ricevuto diverse telefonate di amici allarmati dalle foto che avevano ricevuto e che si sono sentiti sollevati dall'apprendere che quel fenomeno avviene sempre in simili situazioni meteo.

Con ciò non vogliamo dare dell'”untore” a chi ha mandato a conoscenti ed amici quelle foto, ma vorremmo suggerire, qualora in futuro venissero a conoscenza di notizie all'apparenza drammatiche, di verificarne la veridicità e, poi, diffonderle consapevolmente in Rete.

Qualche mese fa partecipai ad una riunione nel corso della quale alcuni praticanti attività subacqua affermarono che sul litorale di Tarquinia, sul fondale profondo 30 metri, sono presenti larghissimi banchi di fango solidificatosi nel corso di millenni. Una persona presente a quell'incontro scrisse, in seguito, un articolo in cui affermava che a 30 metri dalla battigia il nostro fondale è costituito da fanghiglia...... determinando sconcerto nelle persone che avevano letto quell'articolo nelle quali si confermò la erronea quanto penalizzante convinzione che il mare di Tarquinia fa schifo, ecc, ecc.

Per fortuna le cose stanno in modo decisamente diverso, il fondo delle nostre spiagge è costituito da sabbia e le analisi mensili effettuate dalla Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale attestano inconfutabilmente che le acque del mare di Tarquinia sono in salute perfettamente balneabili.

La espressione “capire fischi per fiaschi” rimanda a situazioni comiche, grottesche, ma, quando si parla di salute pubblica, non essere in grado di capire situazioni o fenomeni dovrebbe indurre un principio di sana prudenza e non azzardarsi a diffondere notizie infondate ai quattro venti e lasciare, questo compito, qualora ce ne fosse realmente la necessità, agli Enti preposti, per evitare dannosi allarmismi ma anche per evitare di fare brutte figure....

 

Riattivato il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti

Apprezziamo vivamente la riattivazione del servizio che permetterà il conferimento gratuito dei rifiuti ingombranti nelle giornate di Sabato con inizio dal prossimo 7 Aprile e che avrà termine la fine del mese di Settembre.

I cassoni saranno posti sulla parte terminale di viale dei Tritoni, lato Tarquinia, tutti i giorni di sabato dalle ore 08,00 alle 12,00. Si potranno conferire  mobilio, elettrodomestici, metalli, plastica e, separatamente, rifiuti vegetali provenienti dai giardini. Per garantire il corretto svolgimento del servizio i cassoni saranno presidiati da personale della ditta esercente lo smaltimento dei rifiuti.   

 Ringraziamo l'Amministrazione comunale e l'assessore Laura Sposetti per aver dato prosecuzione all'importante servizio iniziato lo scorso annodal suo predecessore Sandro Celli. 

La scorsa stagione la raccolta degli ingombranti ha registrato un costante successo in termini di volumi di rifiuti recuperati e l'unanime apprezzamento di residenti e villeggianti. Durante il periodo di tempo in cui il servizio è stato attivo si è notata una netta diminuzione degli abbandoni di rifiuti; usanza incivile e costante anche sul nostro territorio.

Noi Assolidi accanto alla proposta della attivazione del servizio abbiamo invocato maggiori controlli  per dissuadere gli ignoti incivili a sporcare con i loro rifiuti gli spazi che sono di tutti noi e che, mettendo in atto tali comportamenti commettono violazioni a norme civili e penali

  Nella mappa è indicato il punto dove verranno posizionati i cassoni

  

Assolidi a cena con il Mare e gli Etruschi

       Le cene di Assolidi sono divenute una piacevole consuetudine per i residenti del litorale che dallo scorso mese di Novembre, a cadenza approssimativamente mensile, si riuniscono intorno ad una tavola per trascorrere insieme una piacevole serata in cui trovano spazio interessanti momenti d’approfondimento culturale. su attualità, storia, cronaca e cultura locale ma anche su temi scientifici.

    Il successo di queste serate è scaturito dalla volontà dei residenti del litorale di costruire una vera comunità che diventi parte consapevole ed attiva sullo scenario cittadino nel richiedere i giusti diritti ma anche per proporre soluzioni che consentano il rilancio della nostra bella e maltrattata riviera.

    Come detto, le serate si articolano in due parti, la prima dedicata alla cena, frugale ma di qualità e la seconda dedicata alla proiezione commentata di documentari su attualità, storia, cronaca e cultura locale ma anche su temi scientifici. Una piccola parte del dopocena è dedicata alle “Assolidi News” in cui viene data notizia delle attività svolte nel periodo di tempo successivo alla precedente cena conviviale.

     Venerdì 16 il dopocena si è aperto con un breve intervento del Dott. Romolo Sega che ha presentato una sua prossima conferenza sul tema “Psicologia ed Alimentazione” che avrà luogo nel prossimo mese di Aprile presso i locali della

Canonica. Nelle società occidentali, i problemi derivanti dalla cattiva alimentazione hanno una enorme rilevanza andando ad incidere negativamente sulla qualità della vita di un numero sempre maggiore di persone. Il disturbo può essere superato dalle persone che ne soffrono con una corretta terapia psicologica; le giuste motivazioni sono alla base dei processi virtuosi che portano le persone a riappropriarsi interamente del controllo della propria salute e, quindi, della propria vita.

     All’intervento del Dott. Sega sono seguite le “Assolidi News” , i responsabili della Associazione hanno informato sup due incontri avuti con la Università Agraria di Tarquinia , soprattutto in merito alla gestione e pulizia delle pinete del litorale dove permanevano grossi ammassi di rami e foglie, e con i rappresentanti della Amministrazione comunale dove Assolidi ha chiesto sullo stato d'attuazione dei provvedimenti richiesti la scorsa primavera durante la campagna elettorale per il rinnovo delle cariche comunali e, per la cui soluzione, si impegnarono cinque dei sei candidati sindaco, compreso Mencarini, poi eletto alla massima carica cittadina. Sui due incontri sono disponibili su questo sito i relativi articoli di commento  A margine della presentazione delle News è stata data notizia della proiezione sul canale televisivo 815, nei giorni di sabato 17 e 24 marzo

Leggi tutto: Assolidi a cena con il Mare e gli Etruschi

Misteriosi dischetti di plastica sulla spiaggia

Anche sulla spiaggia del Lido di Tarquinia sono arrivati, via mare, numerosissimi dischetti traforati di plastica traslucida; come noto questi "arrivi" sono stati segnalati su molti tratti della costa tirrenica, soprattutto nel sud Italia.

I dischetti che si rinvengono, in quantità, vicino al bagnasciuga sono puliti, integri, all'apparenza nuovi di fabbrica e sembrano essere delle piccole griglie portafiltro. Naturalmente la nostra è una deduzione basata unicamente sulla loro osservazione; infatti i fori , per quanto di piccole dimensioni, sembrano troppo grandi per essere loro stessi un filtro; sembrano, invece, idonei a costituire sostegno per una membrana filtrante e allo stesso tempo a permettere il passaggio della materia passata attraverso l'ipotetico filtro. 

Su iniziativa dell'Arch. Stefano Bondesan, oggi sabato 17 Marzo, ci siamo recati sul tratto di spiaggia compreso tra lo stabilimento Gravisca ed il Porto Clementino, abbiamo raccolto tre sacchetti di dischetti, facendo una mini operazione di pulizia della nostra spiaggia eliminando una parte di questi inattesi, per quanto sgraditi ospiti.

Durante la nostra passeggiata "ecologica" abbiamo notato nei pressi della battigia un piccolo contenitore di plastica trasparente chiuso con un tappo giallo, simile per forma e chiusura ai contenitori sterili utilizzati per le analisi delle urine; al suo interno si trova ( il contenitore è stato lasciato, ovviamente, chiuso ) un disco che ricorda un filtro di membrana bianca sul quale è scritto in lingua inglese "non adatto per uomini ed animali" e le cui dimensioni sembrano, da una osservazione sommaria, compatibili con le dimensioni dei dischetti di plastica spiaggiati. Ribadiamo che le nostre sono soltanto deduzioni basate sulla semplice osservazione. 

L'arch. Bondesan invierà alla Associazione ambientalista Cleansealife che sta monitorando il fenomeno su tutte il litorale italiano, le foto dei dischetti trovati sulla nostra spiaggia e, soprattutto, la foto del contenitore ritrovato. 

        

  

 

 

News

ORARI FARMACIE

sono disponibili gli orari delle FARMACIE per i mesi di GENNAIO e FEBBRAIO


.

Informazioni

     acqua potabile 

 

       balneabilità 

 

ORGANI D'INFORMAZIONE

     la WEB-TV di Tarquinia

 

Associazioni Volontariato
Istituzioni pubbliche

 
                                                                                   

 


  

 

 

Associazioni sportive

orari trasporti pubblici

autolinee locali

 autolinee regionali

 

trenitalia                            

 

 

 

Accesso Utenti
I nostri Dossier

Situazione meteo
previsioni del tempo tarquinia